Vi presentiamo Alberto Moioli e il suo sguardo sul Coworking.

Di certo il nostro coworker Alberto Moioli – critico d’arte – non ha bisogno di presentazioni a livello di notorietà professionale; può essere però che tra coloro che ci seguono ci sia qualcuno che non ha mai avuto la fortuna di incontrarlo, sui suoi diversi percorsi professionali.Vi presentiamo Alberto Moioli

Alberto è di casa qui al Cowo® Monza Centro: è stato parte della nostra piccola-grande community fin dal giorno dell’inaugurazione.

Chi lo conosce, conosce anche la sua cortesia e disponibilità, nonostante i molti impegni. Abbiamo quindi pensato bene di… approfittarne, per un’intervista che lo faccia conoscere anche a chi ci segue online. Lasciamo ora la parola a lui, e lo ringraziamo per averci dedicato un po’ del suo tempo.

Cowo® Monza Centro: Un ritratto di Alberto Moioli, critico d’arte, in 5 parole. 

Alberto Moioli: In sole cinque parole potrei definirmi un “professionista amante del suo lavoro”.

Cinque parole sono davvero troppo poche per poter abbracciare l’ampiezza del mio lavoro nel mondo dell’arte contemporanea, che sostanzialmente si concentra nello STUDIO, RICERCA, SPERIMENTAZIONE, PRESENTAZIONE E PROMOZIONE, in riferimento alle opere d’arte e agli artisti.  

Cowo®: Ed ora… puoi sceglierne una che ci faccia capire meglio chi sei, nel lavoro e nella professione?

AM: Costanza.

Quella costanza che serve per andare avanti sempre proponendo sempre nuove soluzioni attraverso la scelta di affrontare ogni sfida professionale con lo stesso stile e passione, indipendentemente dal progetto.Alberto Moioli coworker a Monza

Ogni sfida è un momento di crescita e di esperienza, sono quei centimetri in più nella vita che ad un certo punto potrebbero fare la differenza, come affermava Al Pacino in un celebre film.

Cowo®: Alberto oggi lavora in un Coworking: perché?

AM: Mi sono avvicinato al mondo del Coworking grazie all’amicizia con Alberto e Barbara che ne hanno aperti due, uno a Como e uno in Centro Monza. 

Ho scoperto nel Coworking una dinamicità lavorativa nuova, un luogo in cui inevitabilmente nascono nuove collaborazioni e opportunità, grazie alla vicinanza e alla condivisione di un luogo di lavoro.

Una dicotomia che viaggia su binari paralleli, la condivisione di spazi, esperienze e opportunità nuove e la convenienza economica che rende l’esperienza del lavoro in Coworking estremamente concorrenziale.

Cowo®: Il Coworking è un luogo di lavoro condiviso con altri: lo hai scelto anche in relazione al tuo ambito professionale specifico, o per motivi diversi?

AM: Ho scelto Rete Cowo® per la comodità d’avere un ufficio “diffuso” in tutta Italia a prezzi molto convenienti e con l’opportunità di ampliare la mia rete professionale con altri professionisti che incontro,  anche se operanti in altri ambiti.

Credo che il nostro presente e futuro professionale si debba basare proprio sul concetto di “relazione” umana che stimola la nascita di continui slanci imprenditoriali.

Cowo®: A volte si pensa che il Coworking sia uno stile di lavoro più rivolto ai grandissimi centri urbani… qual è la prospettiva da Monza?

AM: Io ho lavorato sia nel grande centro urbano sia nelle periferie e l’energia legata alla nascita di nuove idee e lo slancio di collaborazioni sono le stesse, identiche.

“Il Coworking è come un ufficio che ti segue in tutta Italia, indipendentemente dal fatto che ci si trovi in un piccolo paese o nella grande metropoli.”       

Cowo®: Ci piacerebbe essere vicini a te nella tua giornata di lavoro, e scoprire di cosa ti occupi e come lo fai. Ci racconti qualcosa?

AM: Io credo che il mio sia uno dei lavori più belli del mondo perché molto vario e molto umano.

Le componenti essenziali sono la passione, la voglia di ascoltare e quella di studiare, sempre e costantemente. L’ascolto è un aspetto determinante perché ciò che entra nel mio cuore sono le storie degli artisti e delle loro opere, il mio compito poi è quello di pormi tra l’artista e il pubblico offrendo una chiave di lettura, un’interpretazione che sia fruibile dalla più ampia fetta di pubblico possibile, attingendo dalla storia dell’arte e dalla scienza dell’estetica che affonda le radici nella filosofia.

Il mio compito con gli artisti, siano scultori, pittori, fotografi o performer è sempre lo stesso, quello di presentare e di scriverne, in un’ottica importante che è quella di dare un ulteriore supporto di valore all’espressione artistica.

Il mio lavoro si alterna quotidianamente tra incontri con artisti, scrittura di testi, presentazioni, progettazioni e curatele di mostre in tutta Italia fino a Berlino dove prosegue la collaborazione con la Von Zeidler Art Gallery.

Ogni giorno nuovi progetti espositivi e editoriali da seguire, saltando dalle mostre nelle gallerie e nei musei fino alla preparazione del Festival della Letteratura di Arcore che dirigo da tre anni e al lavoro stimolante nell’Enciclopedia d’Arte Italiana in cui rivesto il ruolo di Direttore editoriale.

In questo periodo sto preparando anche un importante Parco delle Sculture a Villa Mariani a Casatenovo (Lecco) con la drammaturga Irene Carossia, e un progetto ambizioso per la Regione Calabria.

Con Barbara Ferrari, nel Coworking di Monza Centro, è nata ad esempio l’idea di partecipare l’anno scorso al bando della Regione Lombardia, “Feeding the future now”, la cui vincita ci ha permesso, come Art Affinity, di far esporre una scultura, un toro di 400 kg, dell’artista Ambro proprio ai piedi del Palazzo della Regione Lombardia, per tre mesi.

Tutte queste mie attività offrono, inevitabilmente, un ampio ventaglio di opportunità professionali per tutte le persone che lavorano con me.

Cowo®: Pensando agli spazi di Coworking Monza Centro e ricordando quella famosa frase di Bukowski che recita “Scrivere non è difficile, difficile è trovare la sedia”… come sono le sedie del Cowo® di via Campini 1? 

AM: Le “sedie” del Coworking Monza Centro sono comode e stimolano alla collaborazione professionale reciproca, cosa chiedere di più?

Chissà che proprio da qui non possa nascere, a breve, un nuovo progetto che lega la mia professione al mondo Cowo®. Vedremo…

  • Per conoscere meglio Alberto e il suo lavoro:

Sito GuidaMoioli
Blog Ufficiale
Profilo Linkedin
Pagina Facebook Art Affinity

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *